sabato 26 ottobre 2013

CREMONA PUNTA ALLA VITTORIA, MA BRINDISI VUOL MANTENERE IMBATTUTO IL PENTASSUGLIA

Ron Lewis in lay-up contro Sassari

L’Enel Basket Brindisi vuol subito dimenticare la brutta prestazione di Bologna con l’Acea Roma e tornare alla vittoria contro Cremona, costringendo alla terza sconfitta consecutiva la squadra lombarda di coach Ciccio Gresta. Cremona, però, non è squadra di poco conto. E’ vero, ha perso due volte di seguito, ma è uscita dal campo a testa alta, dopo aver combattuto strenuamente sul campo rendendo la vita assai difficile alle squadre avversarie, sia a Siena con Montepaschi che in casa con Bologna. Gresta, poi, è un tecnico di valore e lo ha dimostrato proprio nella scorsa stagione, quando ereditò la panchina inizialmente affidata a Caja portando la sua squadra non solo alla salvezza, ma arrivando pure nei quartieri più tranquilli della classifica con un finale davvero esaltante. Attenzione, quindi, a non sottovalutare questa squadra, che in precedenza ha già dimostrato di saper vincere sul parquet del Pentassuglia.
Brindisi arriva a questo confronto, purtroppo, fortemente menomata sul piano fisico. Si sperava di avere il solo Zerini fuori gioco, ancora sofferente ad un ginocchio. Invece, nel corso della settimana, Zerini ha recuperato gradualmente rendendosi comunque disponibile per coach Bucchi, ma, nel corso degli allenamenti settimanali, si sono avuti vari malanni fisici, al punto che Bucchi non ha mai potuto allenarsi con la squadra al completo. Snaer, Bulleri, James e Todic si sono prodotti infortuni di poco conto, ma che hanno impedito certamente di attingere al migliore stato di forma, visto che i giocatori sono rimasti fermi per vari giorni. Insomma, Brindisi scenderà in campo non proprio nelle migliori condizioni per potersi battere alla pari con una concorrente diretta.
Alla fame di punti che la squadra lombarda manifesterà sul campo, Brindisi dovrà opporre la forte volontà di mantenere inviolato per quanto sarà possibile il parquet di casa, soprattutto perché queste partite contro concorrenti dirette hanno un valore doppio ai fini degli obiettivi prefissati.
Formenti da una parte, ‘Ndoja dall’altra, saranno gli ex di una partita che si annuncia accesissima, infuocata e combattuta. Un duro compito attenderà, quindi, la terna arbitrale che sarà composta dal 1° arbitro Aronne e poi da Caiazza e Sahin.
Brindisi dovrà puntare sulla difesa, come al solito, se vorrà spuntare le buone armi offensive (82 punti di m.p.) di Cremona, ma dovrà ritrovare subito la verve e la migliore fluidità di gioco con Dyson e Lewis, proprio loro, i due maggiori imputati della sconfitta di Bologna. Toccherà a loro due, insomma, accendere il fuoco dell’entusiasmo della “santabarbara” brindisina sugli spalti, insieme agli altri compagni di squadra.
La società comunica, intanto, che lunedì 28 ottobre, alle ore 18:00, presso il palasport  Pentassuglia la formazione Under 19 dell’Enel Basket Brindisi affronterà la Scandone Avellino per la prima giornata del campionato della Divisione Giovanile Nazionale Under 19/Eccellenza.
La formazione dell’Enel Basket Brindisi è inserita nel girone D insieme a Virtus Roma, Palestrina e Roseto, che godono del favore dei pronostici, e alle due rappresentanti di Latina.

Nessun commento:

Posta un commento