mercoledì 11 settembre 2013

BASKET DI PRESTIGIO DOMANI E SABATO A BRINDISI PER IL "MEMORIAL PENTASSUGLIA"

Folarin Campbell, il migliore dei suoi nel torneo di Matera

Domani e sabato 14 settembre, avranno luogo le presentazioni di rito tra la nuova squadra dell’Enel Basket Brindisi e i suoi sostenitori. L’occasione opportuna verrà fornita dalla manifestazione “III° Memorial Pentassuglia – BMW Cup”, organizzata dalla società New Basket Brindisi in onore del “grande maestro” brindisino Elio Pentassuglia. L’edizione di quest’anno non sarà più legata ad una sola partita “secca”, come era avvenuto nelle due precedenti, vinte entrambe dalla squadra brindisina rispettivamente sulla Sutor Montegranaro nel 2011 e sulla Juve Caserta nel 2012.
Questa 3^ edizione è stata trasformata in un quadrangolare, per volontà del presidente Fernando Marino e degli altri soci, oltre che per una precisa scelta della società BMW Italia, che proprio nel circondario salentino intende allargare e ulteriormente potenziare la propria attività commerciale.  Infatti, “Title sponsor” della manifestazione sarà proprio la casa automobilistica tedesca BMW, della quale Nando Marino è il rappresentante ufficiale per l’intero Salento. A tal proposito, proprio in questa occasione, i tifosi e gli appassionati di basket potranno ammirare da vicino le nuove BMW Serie 4 e la nuova BMW X5.
Tornando alla manifestazione, dal punto di vista prettamente tecnico, sarà una vera goduria per gli appassionati di basket, visto che alla disputa di questa bella kermesse sportiva sono state invitate due squadre di grande prestigio come l’Emporio Armani Jeans Milano e il Banco di Sardegna Sassari, che, insieme all’Enel Basket Brindisi, presero parte all’edizione milanese di quest’anno della “Final Eight” nello scorso febbraio. La quarta partecipante non è da meno, considerato che la Pasta Reggia Caserta è una delle migliori formazioni del nostro campionato, nonché una forte contendente al titolo di “Stella del Sud”, insieme alle squadre di Brindisi ed Avellino.
Brindisi arriva a questo quadrangolare ancora con il fiato in gola per via della preparazione ancora limitata che ha mostrato alcuni giorni fa a Matera. In quell’occasione, contro due formazioni di Legadue Gold (Barcellona e Napoli), la squadra di Bucchi ha mostrato la corda di una preparazione insufficiente e, di conseguenza, assai precaria, visto che aveva iniziato a correre da appena cinque giorni. Contro Barcellona la squadra ha giocato bene i primi 20’, finendo poi col cedere alla migliore forma fisica della squadra siciliana dello sceriffo Perdichizzi. Contro Napoli, invece, si è visto qualcosina di più, ma, soprattutto, coach Bucchi e il preparatore atletico Sist hanno potuto effettuare i primi riscontri tecnici ed atletici su una squadra completamente rinnovata e per loro due del tutto sconosciuta. A tal proposito, Sist è stato fin troppo chiaro, quando ha dichiarato che “Brindisi ha giocato sì e no al 10% delle sue capacità”.
Pazienza e serenità di giudizio dovranno, pertanto, essere le caratteristiche peculiari sul giudizio complessivo che critici e sostenitori – e si sa quanto i tifosi brindisini siano esigenti in tal senso - dovranno avere nei confronti dell’Enel Brindisi, visto che i tempi di preparazione saranno ancora lunghi (la “prima” di campionato si disputerà il 13 ottobre al Pentassuglia, proprio contro l’Armani Jeans Milano) e maggiormente rivelatori circa le capacità effettive di questa squadra.
Notizie dell'ultima ora danno per traballante la posizione del pivot Akingbala, che potrebbe non essere schierato domani sera per non sprecare l'ultimo visto che Brindisi ha in proprio favore. La posizione del pivot nigeriano è in forte dubbio a causa delle sue condizioni fisiche precarie: si sta attentamente valutando in società la possibilità di rescindere il contratto di comune accordo.
Il programma delle due serate prevede per venerdì 13 settembre, alle 19,15, Milano contro Sassari, mentre alle 21,15 saranno di fronte Brindisi e Caserta. Il giorno dopo, sabato 14, poi, avranno luogo, sempre agli stessi orari, le due finali rispettivamente per il 3° e per il 1° posto.
Per ognuna delle due serate, poi, i prezzi per il biglietto d’ingresso saranno di € 10,00 per la tribuna e di € 15,00 per il parterre.


Nessun commento:

Posta un commento