giovedì 29 agosto 2013

SARA’ MASSIMO BULLERI IL CAPITANO DELL’ENEL BASKET BRINDISI

Com’era facile ipotizzare, Piero Bucchi ha assegnato la fascia di capitano dell’Enel Basket Brindisi per il prossimo campionato di Lega A a Massimo Bulleri. Senza nulla togliere ai bravi e generosi Matteo Formenti e Andrea Zerini, che sono già da alcuni anni nelle file di questa squadra, la presenza ed il carisma del 36enne Bulleri imponevano la necessità di tale scelta, soprattutto in previsione di cosa possa significare per l’intero ambiente il prossimo campionato. L’Enel Brindisi 2013-14 è composta quasi per intero da giocatori nuovi, specie gli americani, molti dei quali sono in Italia per la prima volta ed avranno, fuori e dentro il campo, fuori e dentro lo spogliatoio, la necessità di avere al proprio fianco una figura carismatica, esperta e disincantata, per affrontare e risolvere tante situazioni che nell’arco di un campionato possono presentarsi d’improvviso e creare problemi. Di qui la decisione di coach Bucchi di porre alla guida della propria squadra un personaggio come Bulleri, che potrà assolvere senza alcuna difficoltà ad un compito così delicato e decisivo da sostenere, abituato com’è a farlo in squadre che si chiamavano Benetton Treviso, Olimpia Milano, Virtus Bologna e, per ultima, Reyer Venezia, per non dire poi della nazionale azzurra, con la quale il play toscano di Cecina ha svolto per vari anni il ruolo di uomo-squadra della nazionale italiana di Carlo Recalcati, con cui ha conquistato, da grande protagonista, la medaglia di bronzo agli Europei di Svezia nel 2003 e l'argento olimpico ad Atene nel settembre del 2004.

martedì 27 agosto 2013

IL GIOVANE PIVOT BRINDISINO ANTONIO LEGGIO CONVOCATO IN NAZIONALE

Il 14enne pivot brindisino Antonio Leggio

Questa mattina, di buon’ora, abbiamo appreso da un dispaccio pervenuto agli organi di stampa da parte della società di contrada Masseriola che il settore Squadre Nazionali ha convocato Antonio Leggio, giocatore della squadra juniores dell'Enel Basket Brindisi, in occasione del Centro di Alta Specializzazione riservato ai nati nel 1999 e programmato a Pescara dal 2 al 7 settembre prossimi. 
Più che giustamente la società commentava in tale comunicato che “la convocazione del giovane pivot brindisino è motivo di grande orgoglio per il giovanissimo atleta, perché premia i suoi sforzi degli ultimi mesi e gli permetterà di maturare un'importante esperienza formativa; in più, vi è viva soddisfazione nell'Enel Basket Brindisi, che continua a raccogliere i frutti di un’attenta programmazione nel settore giovanile, oramai avviata da tempo”.

lunedì 26 agosto 2013

PARTE OGGI LA STAGIONE SPORTIVA 2013-14 DELL’ENEL BASKET BRINDISI



In bocca al lupo, Enel Basket Brindisi! Da questa mattina parte la nuova stagione sportiva 2013-2014 della squadra bianco-azzurra. Con l’arrivo ritardato di ieri sera di Akinlou Akingbala (qui ripreso insieme al diesse Renato Nicolai nella foto di Massimo Mazza) si è chiusa per il momento la serie degli arrivi dei giocatori, in attesa che anche Michael Snaer e Jerome Dyson facciano altrettanto nei prossimi giorni, dopo aver acquisito l’intera documentazione necessaria per il trasferimento in Italia. Dopo il bagno di folla di ieri sera verificatosi all’interno del palasport Pentassuglia, con il virtuale abbraccio degli oltre 300 tifosi presenti, Piero Bucchi e il preparatore atletico Marco Sist hanno dato il via stamani ai lavori della preparazione estiva in vista del prossimo campionato di serie A, che – lo ricordiamo – avrà inizio il 13 ottobre a causa della manifestazione dei Campionati Europei del 4 settembre 2013, alla quale prenderà parte anche la nazionale azzurra di Simone Pianigiani.

martedì 20 agosto 2013

E' TEMPO DI RADUNO: DA LUNEDI' 26 AGOSTO L’ENEL BRINDISI DARA’ INIZIO ALLA PREPARAZIONE


Il grosso del lavoro preparatorio per la nuova stagione sportiva dell’Enel Basket Brindisi è già bell’e pronto. Sta lì, ben definito sulla carta, con tutte le caselle riempite a puntino e con le designazioni dei nomi opportunamente indicate, completate dalle caratteristiche tecniche, agonistiche e caratteriali di ogni singolo giocatore. Il suo compito, Alessandro Giuliani, il general manager ritornato a Brindisi dopo un solo anno di assenza, lo ha svolto con la solita puntualità e con l’ottimo tempismo che gli debbono essere riconosciuti. Certamente gli è venuto a mancare qualche giocatore che avrebbe voluto portare alla corte di Piero Bucchi, qualche gioiello prezioso gli è sfuggito dalle mani, ma, più o meno, il diggì vicentino di Brindisi ha costruito il roster della squadra che voleva e che, insieme a Bucchi, egli aveva tratteggiato all’inizio della campagna estiva. Specialmente l’ultima casella, quella del playmaker, è risultata la più delicata, la più sofferta e maggiormente irta di ostacoli, perché Giuliani ha dovuto ripiegare su qualche altro elemento, ben diverso dal prescelto iniziale.

lunedì 19 agosto 2013

JEROME DYSON E’ IL NUOVO REGISTA DELL’ENEL BASKET BRINDISI


E’ Jerome Dyson il nuovo playmaker dell’Enel Basket Brindisi. Il giocatore è nato il 1° maggio del 1987 a Rockville, nello stato del Maryland, è alto m. 1,91 e pesa 82 kg. E’ un normolineo, con un fisico agile ma potente. Dal 2006 al 2010 ha studiato nel college dell’University of Connecticut Huskies, sotto la guida di coach Jim Calhoun, passando poi nella D-League con la squadra dei Tulsa 66ers, con la quale ha giocato per due stagioni prima di passare alla prima esperienza di NBA con gli Hornets di New Orleans. Dyson è apparso in 47 partite con la 66ers, con una media di 15,5 punti e 27,3 minuti a partita, risultando il capocannoniere della squadra. Al termine della stagione, Dyson è stato convocato per i Giochi Panamericani di Guadalajara nel Messico. Nell’occasione, egli ha tenuto una media-partita di 11,4 punti, tra cui un high di 19 punti  contro l'Uruguay. La squadra, composta interamente da giocatori “non NBA” a causa del lockout NBA del 2011, terminò i Giochi Panamericani con la conquista della medaglia di bronzo.

martedì 13 agosto 2013

ALL’APPELLO DI BUCCHI MANCA SOLTANTO IL PLAYMAKER: SARA’ LUCAS IL PRESCELTO?

Kalin Jay Lucas
Mancano esattamente dodici giorni al raduno dell’Enel Basket Brindisi. Poco meno di due settimane ormai. Dopo aver definito l’acquisto dell’ala piccola Michael Snaer, a Bucchi e Giuliani non è rimasto altro che delineare i contorni precisi dell’ultimo pezzo del bel mosaico costruito fino ad ora, cioè quello del playmaker. Che poi sarà certamente quello più importante di tutti, considerato che bisogna individuare il nome di colui che deve guidare in campo l’intera squadra.
Tre nomi si stanno rincorrendo quotidianamente sulle righe dei giornali e sulla bocca dei tifosi: in ordine di tempo, Sundiata Gaines, Paul Stoll e Kalin Jay Lucas, arrivato fresco fresco per ultimo in ordine di tempo. Gaines era parso per vario tempo quello più agognato per via della sua esperienza di NBA, Stoll è quello che Giuliani ha presentato come possibile spauracchio per convincere il “cinese” a più miti ragioni, ma poi è arrivato questo Lucas che forse è il più indiziato di tutti a vestire la maglia del regista brindisino. E sì, perché questa mossa del giemme brindisino di Verona sa molto di strategia tattica al pari di quanto Giuliani aveva già fatto con Snaer, cioè quella di indirizzare le attenzioni di tutti su nomi di un certo rilievo, salvo poi puntare sotto traccia all’obiettivo vero e proprio.

lunedì 12 agosto 2013

SI CHIAMA MICHAEL SNAER L’ALA PICCOLA USA DELL’ENEL BRINDISI

E’ Michael Snaer la nuova ala piccola dell’Enel Basket Brindisi. Il giocatore è nato il 21 giugno 1990 a Moreno Valley, nello stato della California, ruolo guardia-ala, statura 196 cm, peso 92 kg.
Ne ha dato comunicazione ufficiale la società della New Basket Brindisi nel primo pomeriggio di oggi. Durante l’ultimo anno di high school trascorso nei Rancho Verde, Snaer fa registrare in media per partita le seguenti statistiche: 28,1 punti, 10,8 rimbalzi, 5,2 assist, 3,6 palle recuperate e 2,2 stoppate. Queste statistiche gli consentono di essere nominato nella top 20 del McDonald’s All American e di essere candidato al Gatorade Player of the Year per la California.
Nel  2009 inizia a frequentare l’università di Florida State, dopo essere stato invitato anche da altre più famose come Duke, North Carolina, UCLA e Kansas. Nella stagione 2011/12, Snaer si rivela tra i migliori giocatori della ACC (Atlantic Coast Conference) portando la sua squadra alla vittoria del torneo. Inoltre, viene eletto MVP, nonché nominato nel secondo quintetto All-ACC e, comunque, nel miglior quintetto difensivo.Di seguito, ecco le sue statistiche della stagione: 30,4 minuti a partita, 14 punti, 40% da 3 punti, 3,8 rimbalzi, 1,9 assist e 1,1 palle recuperate. Nel 2012/13, sceglie di rimanere al college per il suo senior year, durante il quale viene nominato ancora una volta nel miglior quintetto difensivo e migliora le sue statistiche medie a partita: 32,7 minuti, 14,8 punti, 38,5% da 3 punti, 4,5 rimbalzi, 2,5 assist e 1 palla recuperata.

venerdì 9 agosto 2013

BRINDISI RICOMINCIA CON MILANO, NEL VECCHIO E GLORIOSO PENTASSUGLIA



Brindisi comincia col botto, allora, il nuovo campionato di Lega A 2013-2014. La quarta stagione di serie A della pallacanestro brindisina partirà con l’Emporio Armani Jeans Milano, per di più in casa, nel vecchio e malandato Pentassuglia, domenica 13 ottobre. Non poteva esserci miglior richiamo di questo per portare in massa gli appassionati brindisini e pugliesi al vetusto, ma sempre glorioso palasport di contrada Masseriola. Il computer ha designato otto partite in casa per Brindisi nel girone di andata e sette in quello di ritorno. Dopo Milano, infatti, sarà la volta di Cremona (27 ottobre) a scendere nella vecchia arena brindisina, e poi, via via, con Reggio Emilia (10 novembre), Cantù (1 dicembre), Pistoia (15 dicembre), Montegranaro (22 dicembre), Siena (29 dicembre) e  Sassari (12 gennaio 2014), ultima giornata del girone d’andata.

giovedì 8 agosto 2013

L’ENEL BRINDISI HA PRESENTATO MASSIMO BULLERI A STAMPA E TIFOSI. DOMANI USCIRA' IL CALENDARIO DELLA SERIE A DI BASKET



La prima conferenza stampa ufficiale per la nuova stagione sportiva dell'Enel Basket Brindisi si è aperta con la presentazione del nuovo acquisto Massimo Bulleri. Davanti ad un numero sempre cospicuo di tifosi partecipi ed entusiasti, la società della New Basket ha presentato alla stampa il nuovo giocatore, al quale molto probabilmente verranno pure offerti i gradi di capitano, in virtù della sua grande carriera sviluppatasi tra la nazionale azzurra e le squadre italiane più forti. Insieme a Bulleri erano presenti il vicepresidente della società Gino Bagnato, il general manager Alessandro Giuliani e il direttore sportivo Renato Nicolai.
Dopo il breve saluto di Bagnato, Bulleri e Giuliani si sono offerti alle numerose domande dei giornalisti, quasi tutte dedicate alla composizione del roster, agli obiettivi stagionali e soprattutto agli ultimi acquisti da effettuare. 

sabato 3 agosto 2013

JAMES DELROY E' LA NUOVA ALA-PIVOT DELL’ENEL BRINDISI

James Delroy ha firmato per l'Enel Brindisi

Si chiama James Delroy la nuova ala-pivot USA di Brindisi, che ha firmato finalmente il contratto nel tardo pomeriggio di oggi, anche se manca ancora l'ufficialità da parte della società di contrada Masseriola. E’ nato nello stato del Guyana, a Berbice, il 4 maggio 1987, misura 203 cm e pesa 100 kg, proviene dal college Rhode Island. Due stagioni or sono, Delroy ha avuto una doppia esperienza tra i professionisti: ha giocato prima nella serie A israeliana con il Bnei Hasharon (10 gare, 32.0 minuti e 16.1 punti di media) e poi nella D-League, il campionato di sviluppo americano NBA, con il Tulsa 66ers (26 partite con 8.8 punti di media in 20.1 minuti in campo). Nello scorso campionato, James ha vestito la maglia del Ferentino in Legadue comportandosi con grande continuità e determinazione in campo: nelle 28 partite disputate, Delroy ha tenuto una media di 16,2 punti ( il suo high è stato di 36 punti contro l’Acegaps Trieste) in 30,6 minuti giocati, con il 53,8% nel tiro da due punti e con il 33,7 in quello da tre, con il 74,3% nei tiri liberi, ha tirato giù 6,1 rimbalzi, tenendo una media di valutazione complessiva stabile attorno ai 17,9 punti.