mercoledì 22 maggio 2013

LE LACRIME DI TRAVIS DIENER E BOOTSY THORNTON A FINE PARTITA CONTRO CANTU'

Scottie Reynolds marcato dal sassarese Travis Diener

Sono rimasto fortemente colpito dalle lacrime versate a fine partita dai giocatori americani Bootsy Thornton e Travis Diener, al termine di gara-7 dei quarti di finale tra Sassari e Cantù, vinta a sorpresa, ma meritatamente, dalla squadra ospite di coach Trinchieri. Un simile comportamento rende onore a questi due atleti stranieri, perchè lascia chiaramente intendere con quanta serietà ed attaccamento alla maglia bianco-azzurra essi abbiano giocato in questo campionato.
Un atteggiamento simile da parte degli stranieri della nostra Enel Basket Brindisi  avrebbe fatto enormemente piacere anche agli sportivi brindisini, rimasti invece profondamente delusi da quanto Scottie Reynolds ed i suoi compagni non hanno voluto e saputo fare nel corso della seconda parte del campionato, quando, nelle 15 partite giocate, hanno vinto splendidamente due volte contro Siena e Cantù, perdendo poi miseramente otto volte di seguito prima di riscattarsi nella gara "inutile" contro Biella, per la disperazione dei propri, impagabili sostenitori.
Speriamo vivamente che i prossimi giocatori che Piero Bucchi e Nando Marino porteranno a Brindisi per il prossimo campionato abbiano dentro lo stesso amore per la maglia e la stessa serietà di atleti che abbiamo visto ieri sera da parte di Diener e Thornton!

Nessun commento:

Posta un commento