lunedì 8 aprile 2013

IN FINALE DI COPPA ITALIA LA FUTURA BRINDISI CEDE ALLA SUPERIORITA’ DEL VIGARANO

La 17enne Marzia Tagliamento, premiata a fine gara come la giovane più promettente

Vassalli 2G Vigarano – Futura Basket Brindisi 65-43
(parziali 18-15; 32-23; 50-29)

Vassalli 2G Vigarano: Valerio, Crescenti 2, Basso 2, Zanoli 9, Rosier 12, Manfrè 4, Bonasia 6, Venzo 13, Bertaccini, Costi 17. All.: Ravagni.

Futura Basket Brindisi: Boccadamo, Capolicchio 8, Manzini 8, Tagliamento 13, Diene 10, Lauria, Giorgino, Passon 4, Perseu, Caroli. All.: Santini.

MONCALIERI - Vigarano si è aggiudicata la Coppa Italia di A3 femminile 2013 battendo Brindisi per 65-43. La resistenza della Futura Brindisi è durata appena 15’, dopo di che ha ceduto alla maggiore offensività delle avversarie. Brindisi era scesa in campo sufficientemente motivata e con il giusto atteggiamento, come già aveva fatto nella semifinale contro Sesto San Giovanni, ma davanti si è trovata una Vigarano agguerrita e concentrata al punto giusto.
Nella 2^ frazione, infatti, le ragazze di Santini hanno cominciato a vacillare distraendosi in difesa,  senza riuscire ad attaccare efficacemente con una migliore circolazione di palla.
Al rientro dagli spogliatoi la musica non è cambiata e Vigarano ha sfoderato tutte le proprie armi, compreso il pressing a tutto campo. Brindisi, nonostante le diverse varianti di difesa a zona, non è riuscita a dare sostanza alla rimonta rimanendo inchiodata a quota 23 per oltre sette minuti subendo così il pesante parziale di 13-0, rivelatosi poi fatale ai fini del risultato finale. Nell’ultima frazione, le ragazze brindisine hanno provato a recuperare senza alcun risultato positivo, cedendo alla netta superiorità delle avversarie.
Resta intatta, comunque, la soddisfazione di dirigenti, tecnici e giocatrici per l’ottima presenza distribuita dalla squadra sull’arco dei tre giorni di gara, come ha dichiarato coach Gigi Santini: “Ho ringraziato tutte le ragazze, una per una, per l’annata fantastica che sono riuscite a regalarci. Onore al merito al Vigarano, che si è dimostrato un’ottima squadra,  con individualità di spicco che hanno spostato gli equilibri nei momenti cruciali della gara. Il riconoscimento a Marzia Tagliamento come migliore giovane della manifestazione non è un premio di consolazione, ma un tributo prezioso al suo talento”.

Nessun commento:

Posta un commento