mercoledì 6 febbraio 2013

BRINDISI GIOCHERA’ A MILANO CON UNA MAGLIA SPECIALE PER L’OCCASIONE


L'Enel Basket Brindisi disputerà le prossime Final Eight di Coppa Italia di Milano con una nuova maglia, che il presidente Fernando Marino ha definito storica, “perchè sarà utilizzata soltanto per questa competizione e mai più”. Questa bella e singolare iniziativa della società è sorta grazie all’intervento degli sponsor, con Enel in prima fila, che hanno voluto condividere con la società il felice momento vissuto dalla squadra in questo campionato. “Tutto questo si è fatto”, ha poi detto ancora Marino, “sperando che, grazie al nome che Brindisi porta in alto in tutta Italia, le aziende che ci hanno affiancato riescano a brandizzare opportunamente i loro marchi".
Pur se Brindisi ha dovuto registrare nell’ultima di campionato la sconfitta di Cremona, il presidente Marino ha voluto ricordare che “a Cremona la squadra ha commesso un peccato di gioventù, ma che questa è la stessa squadra che sta regalando grandi soddisfazioni ai propri sostenitori e ai propri sponsor". Sulla stessa linea della società si è posto l’ing. Leone, in rappresentanza dell’Enel: “Siamo felici di questa nuova prima volta, a testimonianza dell'impegno della squadra e della permanenza in Lega A, che è ormai lì a portata di mano".
Va ricordato che non accade spesso, nella storia dei campionati di serie A, quanto ha già compiuto l’Enel Basket Brindisi, cioè che una società neo-promossa si sia qualificata con il 7° posto per la partecipazione a queste finali a otto squadre di Coppa Italia e che ormai si trovi ad un sol passo dalla conquista di una salvezza che, appena raggiunta, si potrà definire storica per la grande tradizione della pallacanestro brindisina.
Tornando, poi, all’attualità della situazione interna alla squadra, che partirà domani per Milano, coach Bucchi ha aggiornato i presenti sulle condizioni fisiche dei giocatori infortunati. Formenti sarà della partita, ma non ci sarà assolutamente capitan Ndoja, che pure ci teneva moltissimo ad essere presente a Milano, che poi è la sua città. Sfortunatissimo Klaudio, che già l’anno scorso dovette rinunciare per infortunio alle finali di Coppa Italia di Legadue a Bari. Bucchi ha precisato che la caviglia gli fa ancora male e che i sanitari stanno valutando se non sia il caso di lasciarlo a Brindisi per continuare la terapia. Comunque, Bucchi ha assicurato tutti che "Brindisi va a Milano non per fare da sparring-partner, ma per giocarsi con Sassari tutte le proprie chances di vittoria”.
A dirigere la gara di venerdì pomeriggio tra Brindisi e Sassari (inizio alle ore 17,45) saranno Taurino, Lo Guzzo e Martolini, con telecronaca diretta su Sportitalia e La7D.

Nessun commento:

Posta un commento