giovedì 29 novembre 2012

A REGGIO EMILIA L’ENEL BRINDISI CERCA LA PROVA D’APPELLO


La prima delle due trasferte consecutive, quella di Avellino, è risultata un test piuttosto negativo per l’Enel Brindisi di Piero Bucchi, anche se si erano comunque intravisti degli aspetti positivi sui quali il tecnico potrà lavorare in profondità. I principi essenziali che erano improvvisamente venuti a mancare alla squadra erano stati la concentrazione continua da tenere per tutta la gara, insieme ad un comportamento di assieme apparso nel finale assolutamente inesistente.

lunedì 26 novembre 2012

L’UMILTA’ DI AVELLINO HA BATTUTO LA SICUMERA DI BRINDISI


La forza della disperazione di Avellino ha avuto la meglio sulla tranquillità psicologica di Brindisi. Un po’ troppo tranquilla è parsa, per la verità, la squadra di Piero Bucchi, che ha tenuto bene il confronto sul piano tecnico per i primi tre quarti della gara, ma poi è affondata miseramente nell’ultima frazione (32-20 di parziale) davanti alla classe sopraffina di Mustafà Shakur oltre che alla grinta fin troppo spianata di Linton Johnson e di Ndudi Ebi, questi ultimi due personaggi che hanno poi continuato oltre la gara, fino a sbracare completamente al cospetto dei tifosi brindisini rispondendo con gesti volgari e squallidi alla loro sportività.

domenica 25 novembre 2012

LE PAGELLE DI AVELLINO – BRINDISI


Jeff  VIGGIANO: voto 6. Tutto sommato, è stato lui il braccio armato della squadra, con i suoi 21 punti, ma va subito detto che buona parte di questi Jeff li ha messi a segno quando Avellino aveva già preso il volo. Quando servivano per davvero, all’inizio dell’ultimo quarto, quando Avellino ha spinto al massimo, non è stato capace di tirar fuori la precisione che in quel momento serviva.

sabato 24 novembre 2012

BRINDISI VUOL PROVARE A TORNARE DA AVELLINO CON I DUE PUNTI IN TASCA


Il doppio turno esterno di Avellino e di Reggio Emilia potrà rappresentare un punto di svolta decisivo per l’immediato futuro dell’Enel Basket Brindisi. Dai risultati delle due partite potrà scaturire il ruolo che la squadra di Bucchi potrà recitare: quello di continuare ad essere una delle due squadre-rivelazione del campionato, insieme a Reggio Emilia, oppure quello di rientrare nei ranghi e lottare soltanto per le posizioni di coda, cioè quelle che la società si era proposta di realizzare fin dalla scorsa estate.

venerdì 23 novembre 2012

GODIAMOCI QUESTO SOGNO FINO IN FONDO, ALMENO FINCHE’ DURA!


E’ un momento particolarmente stuzzicante e delicato quello attualmente vissuto dalla squadra brindisina di pallacanestro. Anzi, vogliamo definirlo proprio “storico”, in conseguenza del fatto che mai prima d’ora la città di Brindisi, la sua squadra e i suoi tifosi si erano trovati in serie A a vivere una situazione se non proprio esaltante, certamente fuori dal comune. Nelle due occasioni precedenti – quella del lontano 1981-82 e l’altra del più recente campionato 2010-11 – Brindisi era stata sempre confinata in fondo alla classifica e non aveva mai goduto di luce propria se non per aver battuto la Cantù campione d’Italia e la Milano delle “scarpette rosse”.

mercoledì 21 novembre 2012

REGGIO EMILIA E BRINDISI, LE RIVELAZIONI DEL MOMENTO IN SERIE A


Se il campionato di serie A terminasse oggi, l’Enel Basket Brindisi avrebbe conquistato il diritto di  disputare i play-off e le Final Eight di Coppa Italia, che, per inciso, verranno disputate nel Forum di Assago (eccolo, nella foto) a Milano dal 7 al 10 febbraio 2013. Questo grande privilegio le toccherebbe in virtù della conquista dell’ottavo posto in classifica che si è arrogato con la vittoria sulla Sutor Montegranaro.

lunedì 19 novembre 2012

CONTRO MONTEGRANARO IL BRINDISI DI BUCCHI E’ DA RECORD


L’Enel Basket Brindisi dei record assoluti in serie A! Senza esaltarsi più di tanto, ma restando sempre saldamente attaccata al proposito di salvarsi, la squadra di Piero Bucchi, col passare del tempo, ha intrapreso un cammino di tutto rispetto, per altro potenzialmente ancora perfettibile, se si pensa che soltanto ora si sta rendendo conto delle proprie, effettive capacità. 

domenica 18 novembre 2012

LE PAGELLE DI BRINDISI - MONTEGRANARO



Jonathan GIBSON: voto 9. E’ tornato nella forma-playoff dello scorso campionato. Bucchi lo ha centellinato a dovere senza spremerlo più di tanto. Il meglio di sé Jonathan lo ha fornito nei due quarti esterni: 13 punti nel 1°, 15 nel 4°, con tre soli punti nelle frazioni centrali. Ha fatto veramente ammattire i suoi controllori, che non riuscivano a tenerlo in nessun modo. Le tre bombe consecutive dell’ultimo quarto hanno creato il divario netto che ha poi consentito a Brindisi di staccare decisamente Montegranaro, con Gibson che ha regalato ai propri tifosi la perla della schiacciata finale.

sabato 17 novembre 2012

L’ENEL BRINDISI A CONFRONTO CON UN MONTEGRANARO DECISO E ISPIRATO


L’ottava giornata di campionato porrà nuovamente di fronte, nel pomeriggio di domani (palla a due alle ore 18,15), Brindisi e Montegranaro, per un incontro che si annuncia assai delicato per entrambe le formazioni. La storia dei confronti tra le due squadre, del resto, evoca ricordi non sempre piacevoli per Brindisi, come quello della trasferta di campionato di due stagioni fa in terra marchigiana, quando la compagine guidata allora da Luca Bechi subì un pesantissimo “cappotto” di 42 punti (54-96), una delle peggiori disfatte mai subite da Brindisi nel corso degli anni.

giovedì 15 novembre 2012

BRINDISI DOVRA’ VEDERSELA CON UN MONTEGRANARO CORSARO


Nelle due precedenti esperienze di serie A mai è capitato a Brindisi di riuscire a vincere tre partite di seguito in gare di campionato. La sequenza migliore non ha mai superato i due successi consecutivi. In questa terza stagione del massimo campionato, però, l’Enel Basket Brindisi ha pronta, su un piatto d’argento, la possibilità di riuscire in questo intento ambizioso di assommare per la prima volta tre vittorie di seguito: infatti, alla vittoria esterna di Sassari e a quella interna con Pesaro potrebbe aggiungersene una terza consecutiva se Brindisi riuscisse a battere Montegranaro domenica prossima ancora sul parquet del Pentassuglia.

mercoledì 14 novembre 2012

ALESSANDRO SANTORO E BEPPE NATALI, I MIGLIORI ESPONENTI DEL FLORIDO VIVAIO BRINDISINO DEGLI ANNI ‘80


Il brindisino di Mesagne Alessandro Santoro era già venuto a Brindisi come avversario nello scorso campionato in qualità di general manager di Barcellona Pozzo di Gotto. E il suo contributo alle fortune della squadra siciliana lo aveva dato più che onorevolmente, portandola in semifinale di play-off contro il fortissimo Brindisi, dal quale aveva poi perso seccamente per 3-0: un risultato che al frenetico e impaziente presidente Bonina non stava affatto bene, tant’è che lo lasciò libero di trovarsi un’altra società.

lunedì 12 novembre 2012

BRINDISI SUPERA SENZA DIFFICOLTA’ UN PESARO INCONCLUDENTE


Due vittorie di seguito rendono un po’ più ricca la classifica dell’Enel Basket Brindisi dopo sette giornate di campionato. I sei punti in classifica che oggi Brindisi può vantare sono sicuramente un buon viatico per proseguire sulla strada del miglioramento progressivo di questa squadra, partita inizialmente con l’handicap delle assenze e degli infortuni di alcuni suoi giocatori. Come diceva in sala stampa Piero Bucchi a fine partita, la gara con la Scavolini Pesaro “è stata l’ottava volta che Brindisi ha potuto giocare insieme al completo”.

domenica 11 novembre 2012

LE PAGELLE DI ENEL BRINDISI - SCAVOLINI PESARO


Scottie REYNOLDS: voto 8. E’ stato lui l’MVP della partita. Nel grigiore generale di una partita strana, giocata a “ciapanò” nel 1° tempo, Scottie ha illuminato la scena con il proprio talento e con alcune pregevoli iniziative, tra le quali 4 palloni rubati sotto il naso degli avversari. Il 25 di valutazione complessiva parla di 20 punti messi a segno, 5 rimbalzi, 5 falli subiti, 1 assist. Un atleta completamente recuperato rispetto al brutto anatroccolo dell’inizio di preparazione.

sabato 10 novembre 2012

BRINDISI E PESARO A CONFRONTO SOTTO GLI OCCHI DI BEPPE NATALI


Le prerogative più importanti  di cui necessiterà maggiormente l’Enel Basket Brindisi domani sera (palla a due alle ore 18,15) saranno le stesse che le hanno consentito di primeggiare sette giorni or sono al Pala Serradimigni di Sassari: concentrazione costante e continuità di gioco. Piero Bucchi lo andava predicando da mesi e finalmente è riuscito a ottenere i primi benefici tangibili del lavoro compiuto insieme ai suoi assistenti Michelutti e Sist.
Per battere Pesaro, che, come sostiene coach Bucchi,  è una squadra assai diversa da quella, piuttosto svogliata e rinunciataria, vista di recente a Reggio Emilia, servirà soprattutto mantenere alti i ritmi di gioco, la concentrazione e la cattiveria agonistica. "Pesaro ha vinto due gare come noi”, ha dichiarato Bucchi mercoledì scorso, “ha italiani di grande spessore, visto che Crosariol non è in Nazionale

venerdì 9 novembre 2012

L’INVITO DI PIERO BUCCHI: “BRINDISI, DEVI CRESCERE ANCORA!”


I fatti della vita ci hanno spesso insegnato che, ogni tanto, una bella lezione di comportamento – in questo caso, puramente sportiva – non fa mai male, specialmente se deve servire a far crescere e maturare un ambiente sportivo, come quello cestistico brindisino, che fino a pochi anni fa ambiva a traguardi abbastanza contenuti, consoni ad un sano ambiente provinciale, e che soltanto da pochi anni guarda ad un futuro migliore con ambizioni più che legittime.

mercoledì 7 novembre 2012

E' ORMAI UFFICIALE: BRINDISI E' RICONOSCIUTA "CITTA' EUROPEA DELLO SPORT PER L'ANNO 2014"


L’avevamo anticipato il 30 ottobre scorso. Ora c’è l’ufficialità della scelta di Brindisi tra le 14 “Città europee dello sport per l'anno 2014”, riconosciute dalla Commissione Europea di valutazione Aces Europe. L’investitura si è avuta nella giornata odierna a Bruxelles, nella sala A. De Gasperi del Parlamento Europeo.

BRINDISI SI PREPARA ALLO SCONTRO CON PESARO, MENTRE CASERTA E' SULL'ORLO DEL FALLIMENTO


Passata ormai la sbornia delle grandi soddisfazioni acquisite nella splendida cavalcata di Sassari, l’Enel Basket Brindisi si è rituffata nella solita routine settimanale della preparazione alla prossima gara di campionato, la 7^, che Brindisi sosterrà contro la Scavolini Pesaro sul parquet di casa. Per la verità, l’impegno casalingo sarà doppio, perché, subito dopo Pesaro, Brindisi affronterà ancora in casa propria l’altra squadra marchigiana, quella Sutor Montegranaro che è stata capace di battere in casa sua la Reyer Venezia del tutto inaspettatamente.

lunedì 5 novembre 2012

IL BRINDISI PIU' BELLO DELLA STAGIONE SBANCA SASSARI


Era proprio scritto nell’immaginario onirico degli appassionati brindisini di pallacanestro che, proprio a Sassari - terra di conquista degli anni precedenti - l’Enel Basket Brindisi di Piero Bucchi e del nuovo Presidente Fernando Marino sarebbe esplosa con una deflagrazione tale che nessuno di essi si sarebbe mai aspettato. Tutto lasciava presagire se non una nuova debacle, certamente una nuova sconfitta di Brindisi: la brutta scoppola interna con Venezia con i suoi probabili strascichi di natura psicologica, il primo posto assoluto in classifica e l’imbattibilità di Sassari, un testa-coda nient’affatto promettente.

domenica 4 novembre 2012

LE PAGELLE DI SASSARI - BRINDISI


Antywane ROBINSON: voto 9. Prestazione di assoluta eccellenza di “Anty”, uscito alla grande alla distanza dopo il riposo lungo, quando ha messo dentro 16 punti dei 21 complessivi con quattro triple davvero micidiali, perché hanno del tutto scoraggiato la squadra di casa. Ma non si è fermato a questo l’ottimo power-forward di Bucchi, perché si è preso un bel 27 in pagella, frutto di un 8/11 al tiro, 7 rebounds, 3 recuperi di palla, che hanno fatto di lui l’MVP della partita.

sabato 3 novembre 2012

A SASSARI SI VEDRA' UN BRINDISI CONCENTRATO E BELLICOSO


Sassari e Brindisi rinnoveranno domani sera un confronto ormai storico, che, nelle passate stagioni, le ha viste sempre contrapposte tra di loro, con esiti più o meno alla pari, ma sempre accesi e combattuti. In questa occasione, invece, Sassari partirà con i favori del pronostico, in virtù di un gran bel campionato disputato nella scorsa stagione, quando è arrivata ai play-off, ma soprattutto perché oggi ha compiuto un notevole salto di qualità. Infatti, la squadra di coach Sacchetti è prima in classifica alla pari con la gloriosa Varese, risultando entrambe ancora imbattute dopo cinque partite di campionato.

venerdì 2 novembre 2012

L'ENEL BRINDISI ALLA RICERCA DI UN POSSIBILE EXPLOIT CONTRO SASSARI


L’ultima volta che l’Enel Basket Brindisi ha giocato a Sassari risale al 28 novembre 2010, 7^ giornata del campionato di serie A. La squadra, allora diretta da Giovanni Perdichizzi, perse all’overtime per 94-89, dopo che Bobby Dixon ebbe sciupato malamente il tiro della vittoria da sotto sul punteggio di 80 pari. Ma, nella stagione precedente, Brindisi aveva vinto per ben due volte nello stesso anno sul parquet del Serradimigni, prima in campionato e poi in semifinale di Coppa Italia, ammutolendo senza pietà il fin troppo vivace pubblico sardo.