giovedì 25 ottobre 2012

IL VERO CAMPIONATO DI BRINDISI AVRA' INIZIO CONTRO VENEZIA


Si potrebbe dire, senza tema di essere giudicati fuori dalla realtà, che il vero campionato dell’Enel Basket Brindisi avrà inizio domenica prossima contro la Reyer Venezia. Il calendario “impossibile” delle prime giornate e la preparazione forzatamente affrettata a causa dei ben noti motivi non hanno concesso tregua ai bianco-azzurri di Piero Bucchi.
Infatti, dopo aver tartassato ben bene la neo-promossa “Stella del Sud” con tre aspiranti alla vittoria del campionato (Siena, Varese e Cantù) nelle prime quattro giornate, la sequenza delle partite farà tirare ora a Brindisi un bel sospiro di sollievo. L’aspettano adesso avversari un po’ più malleabili, certamente alla sua portata, nelle prossime dieci gare: avrà di seguito Venezia in casa, Sassari fuori, Pesaro e Montegranaro in casa, Avellino e Reggio Emilia fuori, Caserta in casa, Biella fuori, Roma in casa, Bologna fuori. Tutte concorrenti dirette, con le quali Brindisi potrà battersi alla pari, fifty fifty, e giocarsi per intero le proprie chances.
Si comincerà con Venezia, allora, avversaria diventata ormai tradizionale, fin da quando entrambe, nel 2008, ormai neo-promosse dalla serie B/Eccellenza in Legadue, si disputarono il titolo di squadra regina del campionato. E torna facile alla memoria il ricordo del Pentassuglia vestito a festa e invaso dai tifosi veneziani e brindisini, affratellati per una volta nel comune gaudio e nella celebrazione di quel momento storico, con i brindisini che applaudirono molto sportivamente i vincitori veneziani.
Da allora, Brindisi e Venezia si sono incontrate altre due volte in Legadue sul parquet brindisino e in entrambe hanno prevalso i colori bianco-azzurri. Domenica prossima, però, l’appuntamento sarà davvero speciale, perché esse si confronteranno per  la prima volta a livello di serie A.
E il confronto avrà per di più un sapore del tutto particolare, perché si giocherà alle ore 12, in un orario davvero inusuale per il basket, anche se, a partire proprio da domenica prossima, si riprenderà un’abitudine che già due campionati fa era stata adottata dalla Lega A. A quell’epoca, infatti, Brindisi disputò a mezzogiorno due partite casalinghe contro Bologna e Milano, vincente la prima e perdente la seconda.
A onorare degnamente questo bel derby dell’Adriatico, il designatore invierà a Brindisi Luigi Lamonica, forse il miglior arbitro italiano di tutti i tempi, che verrà affiancato nella direzione della gara da Gabriele Bettini e Alessandro Martolini.
L’Ufficio Comunicazione dell’Enel Basket Brindisi rende noto, intanto, che la società e i suoi tifosi vogliono ricordare Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò trattenuti in India mentre svolgevano il compito di salvaguardare una nave italiana dall’attacco dei pirati. Domenica prossima, prima della partita Brindisi- Venezia (palla a due alle ore 12.00, con diretta tv su La 7d), i ragazzi del settore giovanile esporranno uno striscione con la scritta: “Non lasceremo soli i nostri fucilieri. Tre volte al fianco ai nostri marò in India: come brindisini, legati alla Marina Militare; come pugliesi, conterranei dei fucilieri; come italiani, solidali con il Reggimento San Marco”.
Sarà il modo migliore per far sentire ancor più forte la voce di Brindisi affinché i due Leoni possano essere rilasciati quanto prima per far rientro in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento