mercoledì 31 ottobre 2012

IL RICORDO DI ELIO PENTASSUGLIA


Sono trascorsi 24 anni da quando Elio Pentassuglia ci ha lasciati e se n'è volato via, travolto da un destino implacabile e irriconoscente nei confronti di un uomo buono e amato da tutti, nonchè di un tecnico di grande valore. Il suo ricordo, però, rimarrà indelebilmente impresso nel cuore e nella mente di chi lo ha conosciuto, dei suoi familiari, ma soprattutto dei tanti amici che lo hanno amato e stimato.
Big Elio, come gli piaceva particolarmente di essere chiamato, ha dato tanto allo sport brindisino plasmando intere generazioni di giovani, prima di spiccare il volo verso l'Olimpo della pallacanestro italiana ed europea, prima a Napoli, poi a Rieti - dove vinse la Coppa Korac - e, infine, a Varese, alla guida della grande Ignis che era stata il suo sogno e il suo traguardo più grande.
A noi, suoi amici, che lo abbiamo seguito anno dopo anno nella sua lunga e gloriosa carriera, resterà sempre vivida e presente la sua immagine di uomo simpatico, generoso, compagnone, sempre pronto alla battuta, con la quale spesso riusciva a sdrammatizzare anche le situazioni più imbarazzanti.
Ciao Elio, riposa in pace!

Nessun commento:

Posta un commento