mercoledì 31 ottobre 2012

IL RICORDO DI ELIO PENTASSUGLIA


Sono trascorsi 24 anni da quando Elio Pentassuglia ci ha lasciati e se n'è volato via, travolto da un destino implacabile e irriconoscente nei confronti di un uomo buono e amato da tutti, nonchè di un tecnico di grande valore. Il suo ricordo, però, rimarrà indelebilmente impresso nel cuore e nella mente di chi lo ha conosciuto, dei suoi familiari, ma soprattutto dei tanti amici che lo hanno amato e stimato.

martedì 30 ottobre 2012

BRINDISI SCELTA COME “CAPITALE EUROPEA DELLO SPORT 2014”: MANCA SOLTANTO L’UFFICIALITA’



Mentre l’Enel Basket Brindisi va leccandosi le profonde ferite riportate domenica scorsa a seguito del duro confronto di campionato con la Reyer Umana Venezia, una bellissima notizia va diffondendosi sempre più insistentemente negli ambienti sportivi cittadini.

lunedì 29 ottobre 2012

LA PARTITA CON VENEZIA HA MOSTRATO UN BRINDISI ANCORA IMMATURO


Avevamo presentato la partita tra Brindisi e Venezia con l’etichetta di prima gara-spartiacque per la squadra dell’Enel Basket Brindisi. Avevamo visto giusto, ma non nel senso che ci sarebbe stato più comodo, purtroppo.
Il confronto di ieri a mezzogiorno tra le due squadre ha espresso un verdetto chiaro e inequivocabile, che dovrà essere subito e attentamente valutato dal tecnico e dai dirigenti della società.

domenica 28 ottobre 2012

LE PAGELLE DI BRINDISI - VENEZIA



LA SQUADRA: voto 5. Il Brindisi che non ti aspetti, dopo quello a sensazione ammirato a Cantù. Venezia ha tolto subito ogni illusione a chi aveva già pensato di vedere Brindisi nei play-off prima del tempo. E’ stata una lezione salutare, questa, che deve servire a far compiere a tutti un buon bagno di umiltà e di consapevolezza che in questo campionato c’è da lottare in ogni partita con una determinazione e una grinta che Brindisi ha dimostrato di non avere in questa partita. Ora bisogna resettare tutto subito e bisogna mettersi al lavoro, cercando di evitare quanto più sarà possibile di commettere errori od omissioni.

sabato 27 ottobre 2012

PARTITA APERTISSIMA E TUTTA DA GODERE, QUELLA TRA BRINDISI E VENEZIA


A mezzogiorno in punto di domani, la terna arbitrale composta da Lamonica, Bettini e Martolini darà inizio alle ostilità tra Enel Brindisi e Reyer Venezia (ripresa in diretta su La7D). Si torna così all’esperimento di giocare alle ore 12, con l’intento di diffondere nelle abitudini di vita della gente lo sport della pallacanestro in orari strategici: esperimento già fallito due stagioni fa, a differenza del calcio per il quale è già dimostrato che agli appassionati non fa alcuna differenza vedere una partita di calcio mentre la famiglia è riunita a tavola.

giovedì 25 ottobre 2012

IL VERO CAMPIONATO DI BRINDISI AVRA' INIZIO CONTRO VENEZIA


Si potrebbe dire, senza tema di essere giudicati fuori dalla realtà, che il vero campionato dell’Enel Basket Brindisi avrà inizio domenica prossima contro la Reyer Venezia. Il calendario “impossibile” delle prime giornate e la preparazione forzatamente affrettata a causa dei ben noti motivi non hanno concesso tregua ai bianco-azzurri di Piero Bucchi.

martedì 23 ottobre 2012

E' NANDO MARINO IL NUOVO PRESIDENTE DELL'ENEL BASKET BRINDISI


E' Nando Marino il nuovo presidente dell'Enel Basket Brindisi. Lo ha deciso, nel pomeriggio odierno, l'assemblea dei soci della New Basket Brindisi S.p.A, convocata  per  l’approvazione del bilancio e per il rinnovo delle cariche sociali. Massimo Ferrarese, contrariamente a quanto si era ipotizzato, ha ceduto il posto a Nando Marino, che diventa così il nuovo presidente succedendo nella carica all’uscente  Antonio Corlianò, che ha ricoperto per otto anni il ruolo di massimo dirigente della società.

CARNEADE! CHI ERA COSTUI? NO, IO SONO SCOTTIE REYNOLDS!


Al ritorno da Atene, dove giovedì scorso aveva giocato e perso di soli due punti contro il Panathinaikos, quando si è trattato di preparare la partita contro l’Enel Basket Brindisi, Andrea Trinchieri, coach della “che bolletta” Cantù, non aveva avuto dubbi  di sorta sul modo di fermare la manovra dell’avversario di turno: cercare di bloccare in ogni modo Jonathan Gibson, il faro della squadra, l’uomo che catalizzava su di sé almeno il 50% della manovra di squadra, e il gioco era fatto.

domenica 21 ottobre 2012

A CANTU' ABBIAMO VISTO IL BRINDISI CHE NON TI ASPETTAVI


Quando vedi partite come quella persa da Brindisi a Cantù, non sai se essere scontento per il risultato finale o contentissimo, invece, per quanto la squadra ha saputo dimostrare sul parquet di un team che ha vinto la Supercoppa italiana mettendo sotto l'invincibile Montepaschi Siena campione d'Italia, imbattuta negli ultimi sei anni.

LE PAGELLE DI CANTU' - BRINDISI



Scottie REYNOLDS: voto 9. Prova superlativa di Scottie, che ha giocato un partitone per davvero giostrando ai livelli dell’università, quando portò la sua Villanova alle finali di categoria. E’ stato senz’altro l’MVP della gara, mostrando prodezze ed evoluzioni da brivido, specie nel finale, quando ha messo a segno 15 dei 33 punti complessivi, ristabilendo quasi da solo il ritorno di fiamma di Brindisi fino al -2. Mamma mia, se questo ragazzo decide di giocare sempre in questo modo, farà crescere enormemente la squadra e farà impazzire i brindisini anche più di quanto ha fatto Gibson.

sabato 20 ottobre 2012

BRINDISI VUOL TENTARE DI VINCERE SU UNA CANTU' STANCA E PROVATA


Un appuntamento di grande prestigio attenderà l’Enel Basket Brindisi nel pomeriggio di domani. Sul parquet del NGC Arena di Cucciago, in occasione della 4^ giornata del girone di andata, la squadra canturina accoglierà con tutti gli onori dovuti Piero Bucchi ed i suoi giocatori. Questo sarà un confronto di quelli più attesi e ambiti nella vita agonistica di qualsiasi giocatore, considerato che la squadra di Cantù ed il suo palasport hanno rappresentato più che degnamente negli anni ’70 e ’80 la storia della pallacanestro italiana.

venerdì 19 ottobre 2012

CONTRO CREMONA CLAUDIO 'NDOJA SI E' RIPRESO LA FASCIA DI CAPITANO



Claudio ‘Ndoja era venuto a Brindisi nell’agosto del 2011 un po’ tra l’indifferenza generale, con quell’accoglienza un po’ tiepida che si concede a chi non ha un nome o un passato altisonante, che attira da subito le attenzioni di tutti. Il suo iter agonistico lo aveva portato dalla Lega A di Capo d’Orlando nel 2007 in Legadue da Scafati a Jesi, a Ferrara, finendo la sua odissea con l’approdo brindisino. Ogni anno una squadra nuova, senza mai attecchire felicemente da nessuna parte.

giovedì 18 ottobre 2012

IL CONFRONTO TRA CANTU' E BRINDISI COMINCIA GIA' DAGLI ABBONATI

 

Prima che si svolga direttamente sul parquet del vecchio e celebrato “Pianella”, il confronto di domenica prossima tra Mapooro Cantù ed Enel Basket Brindisi si proporrà anche tra i sostenitori delle due squadre, a botta di abbonamenti e di adesioni da parte delle due tifoserie, da porre certamente tra le più appassionate e presenti del campionato di serie A. Tanto per non cambiare, anche a Cantù i supporters brindisini saranno presenti in gran numero, specie da parte di coloro che vivono  in Piemonte e Lombardia.

martedì 16 ottobre 2012

BUCCHI PRETENDE MAGGIORE IMPEGNO DIFENSIVO DALLA SUA SQUADRA


La franca vittoria con Cremona ha riportato finalmente il sereno in casa dell’Enel Basket Brindisi. A fine partita, i volti dei protagonisti, insieme a quelli di Massimo Ferrarese – al quale vanno gli auguri degli sportivi brindisini per la vittoria n. 200 della sua gestione - e degli altri dirigenti, erano tutti raggianti e pieni di felicità, a voler significare che il peggio è ormai passato e che d’oggi in avanti bisognerà guardare al futuro con fiducia e tranquillità.

ANTONIO CORLIANO' LASCIA LA PRESIDENZA DELL'ENEL BRINDISI


Come un fulmine a ciel sereno, nel pomeriggio odierno è comparsa sul sito della società la notizia dell’abbandono della carica di presidente della società Enel Basket Brindisi da parte di Antonio Corlianò, storico dirigente della società e della squadra, che così ha dichiarato al TG di Studio 100:
“Come tutti sanno, la storia della mia famiglia è da sempre legata al basket. Questa mia passione è cresciuta ancora di più negli ultimi dieci anni, per il contagio che mi ha trasferito il patron Massimo Ferrarese.

domenica 14 ottobre 2012

LE PAGELLE DI BRINDISI - CREMONA



Jeff  VIGGIANO: voto 5. Bucchi lo ha messo in quintetto, ma poi lo ha tolto subito dal campo quando si è reso conto che Jeff di difendere non ne voleva proprio sapere. Una bella lezione per lui, non c’è che dire, da parte del tecnico, che ha mandato parecchi messaggi nel corso di questa gara a chi non voleva saperne di lavorare duramente in difesa!

BRINDISI VINCE E CONVINCE TIFOSI ED AVVERSARI



BRINDISI - CREMONA: 78-69

BRINDISI: Viggiano 5, Robinson 8 , Reynolds 10, Formenti 6, Fultz 4, Ndoja 13, Simmons 9, Zerini, Gibson 21, Grant 2. N.e. Porfido e Rosato. All. Bucchi.
CREMONA: Vitali, Kotti 3, Jackson 19, Belloni, Ruini, Johnson 9, Harris 30, Huff 2, Conti, Stipanovic 6, Cazzaniga. All. Caja.
Arbitri: Mattioli, Weidmann, Terreni.

sabato 13 ottobre 2012

LA GARA TRA BRINDISI E CREMONA E' GIA' SCONTRO-SALVEZZA


C’era anche Matteo Formenti (eccolo, nella foto di Massagli) in quella Vanoli Cremona che, due campionati fa, anche allora alla terza di campionato e alla 2^ consecutiva di Brindisi in casa, sbancò il “Pentassuglia” per 71-64, con un grande Drozdov e un Milic d’annata, guidati alla perfezione dal coach sloveno Tomo Mahoric. L’Enel Brindisi di Giovanni Perdichizzi commise l’errore di ritenere facile lo scontro con Cremona, dopo aver battuto clamorosamente la Virtus Bologna la domenica precedente.

venerdì 12 ottobre 2012

BRINDISI SI VUOL PRENDERE I DUE PUNTI CONTRO CREMONA


Fultz e Robinson dovrebbero farcela entrambi per l’impegno casalingo di domenica con Cremona. Il primo certamente più del secondo, ma pare quasi certo che i malanni sopraggiunti ai due giocatori nel corso della settimana dovrebbero essere eliminati in tempo utile. Il playmaker ha smaltito quasi del tutto lo “scavigliamento” e scenderà in campo con una fasciatura di protezione preparatagli con cura dal

mercoledì 10 ottobre 2012

BRINDISI SI PRESENTERA' INCEROTTATA ALLO SCONTRO CON CREMONA


Gli infortuni di Robinson e Fultz destano qualche legittima preoccupazione nell’entourage dell’Enel Basket Brindisi. Soprattutto quello di Robinson tiene in allarme Piero Bucchi, che avrebbe voluto giocarsi la partita con Cremona con il roster al completo. Sarà proprio difficile che l’ala forte di Charlotte riesca a recuperare, perché uno stiramento al legamento collaterale di un ginocchio non è cosa da poco.

lunedì 8 ottobre 2012

BUCCHI HA TRA LE MANI UN BRINDISI ANCORA TUTTO DA SCOPRIRE


E’ davvero delicato e difficile il compito che attende Piero Bucchi e i suoi assistenti Daniele Michelutti e Marco Sist in questi giorni che divideranno l’Enel Basket Brindisi dal suo 2° impegno casalingo contro la Vanoli Cremona di domenica 14 ottobre.
Come riferì venerdì scorso in sala stampa agli organi d’informazione, il tecnico emiliano è impegnato a 360° nel tentativo immane di far recuperare ai propri giocatori condizione fisica e mentale, integrazione e armonia

domenica 7 ottobre 2012

LA CLASSIFICA HA GIA' ESPRESSO LE SUE PRIME VERITA'


La 2^ giornata di campionato ha già espresso i primi verdetti delineando in qualche modo le posizioni delle squadre che aspirano ai primi posti rispetto al gruppone di tutte le altre.
Siena, Varese, Sassari e Bologna si sono subito confermate al vertice della classifica e aspettano il confronto di questa sera tra Roma e Cantù per sapere quale delle due riuscirà a prevalere.

sabato 6 ottobre 2012

PIERO BUCCHI GUARDA ORA AL FUTURO CON MAGGIORE TRANQUILLITA'


Ci è parso molto più sereno e tranquillo Piero Bucchi nel pomeriggio di ieri nel corso della conferenza stampa da lui tenuta presso il palasport Pentassuglia. E lo ha dichiarato senza difficoltà, quando si è aperto al colloquio con i giornalisti: “Stiamo lavorando bene, finalmente con buona intensità. Non mi par vero di poter contare sul roster al completo e di preparare tutto ciò che serve per creare il giusto amalgama tra i miei giocatori e il gruppo che intendo formare.

giovedì 4 ottobre 2012

LA "MATRICOLA" BRINDISI HA PAGATO LO SCOTTO DELL'INESPERIENZA


La “matricola” Brindisi ha pagato duramente lo scotto della propria inesperienza all’università della pallacanestro italiana. Per la verità, il calendario non è stato affatto generoso con la squadra di Piero Bucchi, che ha dovuto affrontare nelle prime due giornate prima la Montepaschi Siena campione d’Italia e poi la Cimberio Varese, squadra che ha tra i suoi obiettivi primari la qualificazione ai play-off per lo scudetto.

martedì 2 ottobre 2012

AH, QUEL QUINTO FALLO ASSEGNATO A REYNOLDS!


Dalle pieghe di questa partita bellissima, stupenda e avvincente come poche altre viste in questi ultimi anni, tra Brindisi e Varese, è uscita fuori un’altra delle varie situazioni che hanno impedito alla squadra di Piero Bucchi di conseguire una vittoria più che legittima, guadagnata sul campo con una condotta tecnico-tattica eccellente, ma che pure è stata gettata via stolidamente da Viggiano e compagni negli ultimi secondi della gara.