domenica 30 settembre 2012

LE PAGELLE DI BRINDISI-VARESE


Jeff  Viggiano: voto 6. Ha rovinato una gran bella partita con due gravi errori nel finale di gara, quando si è fatto intercettare per ben due volte il pallone dall’avversario senza neppure accennare ad una finta di passaggio. Su quelle sue banalità Varese ha costruito la rimonta che poi l’ha condotta all’overtime e alla vittoria. Peccato, perché Jeff aveva disputato una buona gara complessivamente.

Antywane Robinson: voto 6,5. E’ tornato ai livelli di gioco del precampionato. Buona la sua prestazione, perché si è preso grandi responsabilità in attacco contribuendo notevolmente alla pericolosità offensiva di squadra. Peccato che uno dei due tiri liberi sbagliati nel finale abbia poi consentito a Banks di impattare i tempi regolamentari sul 93-93 portando Varese all’overtime.

Scottie Reynolds: voto 6. Ancora una buona partita del redivivo Scottie, che pian piano si sta avviando alla sua migliore condizione. Stasera ha guidato la squadra con molto ordine e saggezza tattica, facendo girare bene la manovra e rivelando una buona personalità. Non lo abbiamo quasi mai visto pericoloso in attacco (2/4 al tiro complessivo), ma Bucchi ci ha assicurati che ben presto questo accadrà.

Matteo Formenti: voto 6. E’stato molto poco utilizzato da Bucchi in questa gara, appena sette minuti. L’avremmo visto volentieri, per esempio, impiegato in marcatura sul terribile Ere, che ha fatto polpette dei suoi difensori rivelandosi un cecchino davvero eccellente.

Robert Fultz: voto 5,5. Brutta e inconcludente la sua prova per quasi tutta la gara, in particolare nel 1° tempo. Soltanto nel 3° quarto ha cominciato a giocare sui suoi migliori livelli diventando anche pericoloso in attacco, ma purtroppo ha sbagliato tiri liberi importanti e decisivi per la possibile vittoria nei tempi regolamentari.

Klaudio ‘Ndoja: s.v.. Ha fatto una breve apparizione in campo a cavallo del 2° e del 3° quarto, ma senza incidere in alcun modo sulla dinamica della gara, tanto è vero che Bucchi lo ha tolto dal campo quasi subito. Speriamo di rivederlo quanto prima su livelli decisamente migliori.

Cedric Simmons: voto 6. Bucchi lo ha centellinato per bene inserendolo in squadra quando c’era bisogno di maggiore presenza fisica, anche perché Grant, che è molto più allenato di lui, questa sera ha giocato un’ottima partita. Quando, però, lo ha schierato nel 3° quarto, Cedric si è fatto rispettare con una stoppata spettacolare e con qualche buon tiro da sotto misura.

Andrea Zerini: voto 6. Andrea ha avuto il merito di metter dentro una tripla importante verso la fine del 2° quarto, quando Varese stava creando gravi difficoltà ai tiratori brindisini. Comunque, il ragazzo fiorentino sta facendosi trovare sempre pronto e reattivo dal suo allenatore:

Jonathan Gibson: voto 8. Il 34 in valutazione complessiva dichiara in maniera evidente tutto il peso della sua prestazione, davvero importante e decisiva per la squadra. Nonostante il gran lavoro compiuto in difesa dai suoi marcatori, il californiano è stato spesso imprendibile e decisivo per tenere sempre a galla la squadra. E’ stato certamente l’MVP della partita, gareggiando in bravura con gli ottimi Ere e Banks.

Jerai Grant: voto 7. Davvero bella e importante la sua prestazione. Ha dialogato bene con i compagni facendosi sempre trovare pronto sui loro servizi, tra i quali il bellissimo alley-hoop ideato da Gibson nel 1° quarto di gara. Ma Jerai ha lottato bene al rimbalzo e in difesa dimostrando grandi doti di saltatore e di acrobata del canestro.

La squadra: voto 7. Mi è piaciuta molto la mentalità e la reattività che essa ha dimostrato nel corso di tutti i 40’ regolamentari. Un po’ meno nell’overtime, quando ha commesso errori banali in difesa e in fase di uscita dal rimbalzo difensivo lasciando talvolta il pallone nelle mani degli avversari. Ha tenuto assai bene il campo contro una squadra da play-off, composta da ottimi giocatori. Bucchi dovrà ancora lavorarci sopra parecchio, soprattutto nei meccanismi difensivi, ma è certo che si notano evidenti progressi nelle ultime due partite.

2 commenti:

  1. E Bucchi?Con 3 falli di squadra e 6 punti di vantaggio è stato lui ad ordinare di non fare fallo prima che Ere e De Nicolao provassero la tripla o non lo ha ordinato proprio.In entrambi i casi è colpevole,scagionato solo se lo ha ordinato e i giocatori non lo hanno colpevolmente eseguito(su De Nicolao Fultz era ad un metro da lui).Per fare un tale fallo tattico non si ha bisogno di Talento come per metterla da tre!

    RispondiElimina
  2. Fabio, d'accordo con te, in difesa qualcosa non è andato per il verso giusto, soprattutto perchè Brindisi aveva due falli ancora da spendere. Ma non si può buttar via una partita pressochè vinta regalando per due volte di seguito il pallone agli avversari. Si sono commesse troppe ingenuità. Bucchi ha dichiarato in sala stampa di non aver avuto il tempo di preparare anche le rimesse, tra tutto quello che ha dovuto fare nei pochi giorni a disposizione.

    RispondiElimina