giovedì 20 settembre 2012

AVIO VUOL FAR VOLARE PIU' IN ALTO IL BASKET A BRINDISI


La presentazione di ieri della nuova maglia di gioco che l’Enel Basket Brindisi indosserà nel campionato che sta ormai per avere inizio è stata pure l’occasione più allettante per presentare agli organi di stampa e far conoscere alla tifoseria brindisina nuovi sponsor ed amici che si sono avvicinati a questa felice realtà sportiva che a Brindisi si chiama pallacanestro.
E così l’amministratore delegato Giuseppe Marinò e i due vice-presidente Fernando Marino e Luigi Bagnato, che rappresentavano la società, hanno accolto di buon grado la partecipazione del responsabile delle relazioni esterne area sud dell’Enel s.p.a. (main sponsor), Donato Leone, e alcuni dei  rappresentanti degli sponsor ufficiali, Massimo Bianco per Soavegel, Giuseppe Coccon per Avio e Giuseppe Giove per GioBet. Era assente per impegni dell’ultima ora Angelo Maci per conto di Cantine Due Palme.
“L’obiettivo con cui presentiamo la nuova maglia della squadra e accogliamo oggi gli sponsor ufficiali e i tanti partners che ci sostengono con slancio”, ha dichiarato Fernando Marino, “è quello di tenere sempre alto il nome di Brindisi e di ripagare il grande affetto che i tifosi nutrono per noi. Siamo ritornati in Lega A e intendiamo restarci. Per questo obiettivo stiamo lavorando già dal giorno dopo aver vinto il campionato di Legadue. Siamo tutti orgogliosi e lusingati di avere ancora impresso sulla nostra maglia il logo Enel che ci permette di guardare avanti con forza e convinzione”.
Donato Leone ha confermato ancora una volta il vivo interesse che la società elettrica ha di stare vicina al basket brindisino ed alla sua gente: “Enel è sempre fiera di stare accanto a questa società. Il nostro obiettivo è quello di vedere il nostro marchio sulle vostre maglie girare sui campi dell'Europa”.
Giuseppe Coccon, poi, per conto del Gruppo Internazionale  Avio, si è così espresso: “Abbiamo chiesto noi di poter diventare sponsor della vostra squadra di serie A, sia perché è stato redatto un progetto che ci piace, ma pure perché seguiamo da anni la squadra ed abbiamo potuto constatare che Brindisi è ormai una eccellenza del Mezzogiorno d'Italia. Visto che Avio costruisce eccellenze nel settore dell'aeronautica, faremo in modo che questa squadra possa volare”.
Ma il momento forse più interessante dell’intera manifestazione è stato quello in cui l’amministratore delegato Giuseppe Marinò ha auspicato che possa realizzarsi in tempi brevi un nuovo palasport quale degno teatro del massimo campionato italiano ed utile, per altro, allo sviluppo dell’economia locale per varie altre iniziative. Questo argomento, com’era facile immaginare, ha suscitato il vivo interesse di tutto l’uditorio, visto che sono diversi anni che a Brindisi se ne parla, purtroppo, ancora senza risultati concreti.

Nessun commento:

Posta un commento