martedì 14 agosto 2012

SARA' CEDRIC SIMMONS IL NUOVO PIVOT DI BRINDISI?


Nei prossimi giorni, potrebbe arrivare insieme ad un altro giocatore, nel ritiro di Cisternino, Giorgio Boscagin, ex capitano della Tezenis Verona, non confermato dalla società per il prossimo campionato di Legadue. Boscagin andrebbe momentaneamente a sostituire nel ruolo di ala piccola Klaudio ‘Ndoja e Jeff Viggiano, i quali, come ben si sa, fanno parte degli organici delle rispettive nazionali albanese e azzurra in preparazione per gli europei del 2013. 
A tal proposito, già domani a Sassari, Viggiano esordirà ufficialmente con la maglia azzurra in una gara con i due punti in palio contro il Portogallo.
La situazione venutasi a creare in seno all’Enel Basket Brindisi ha messo in serie difficoltà organizzative e tecniche non solo la società, ma pure coach Piero Bucchi, che, all’improvviso, proprio quando stava per dare inizio alla preparazione estiva della squadra, è venuto a trovarsi privo di ben tre giocatori importanti.
Già prima che arrivasse la tegola-Borovnjak, Bucchi stava dandosi un gran daffare per coprire opportunamente l’assenza contemporanea di ‘Ndoja e di Viggiano, cioè di due uomini dello stesso ruolo, capaci entrambi di giocare sia da ala piccola che da ala grande. Insomma, provate a togliere a qualsiasi allenatore due uomini insieme del medesimo ruolo e lo mandate in crisi aperta. Per sua fortuna, Bucchi, grazie anche all’efficace collaborazione di Alessandro Giuliani, oggi diesse di Verona, ma fino a l’altro ieri componente efficace della “terna” brindisina dell’Enel Basket, ha messo una pezza allo strappo venutosi a creare con il quasi certo arrivo di Boscagin.
Farebbe certamente comodo a Bucchi il suo utilizzo, ma altrettanto potrebbe dirsi per l’ex capitano veronese, che così effettuerebbe una buona preparazione e si farebbe trovare pronto se una squadra dovesse rivolgersi a lui.
In tal modo, tra Formenti e Boscagin, Bucchi avrebbe la possibilità di turare questa falla improvvisa apertasi nell’organico della squadra bianco-azzurra. E’ pure probabile che la società trovi almeno un altro giocatore importante che venga a trovarsi disponibile in assenza di contratto con squadre di serie A.
Bucchi è giustamente preoccupato di mettere in condizione la squadra – e, soprattutto, i nuovi americani – di poter effettuare fin da subito una preparazione efficiente e di dare a tutti i nuovi giocatori la convinzione di essere arrivati in una squadra seria e ambiziosa e non in un’armata Brancaleone, come invece potrebbe apparire a prima vista, senza tre giocatori del roster.
Intanto, i dirigenti brindisini stanno cercando di stringere i tempi per arrivare quanto prima alla definizione del contratto del nuovo pivot in sostituzione di Borovnjak. Già domani potrebbe essere comunicato ufficialmente il suo nome, visto che i tecnici avevano già dei buoni contatti. Il nome che circola maggiormente negli ambienti vicini alla squadra è quello del 26enne Cedric Simmons, con passaporto bulgaro, quest’anno all’Estudiantes di Madrid nel campionato spagnolo.

Nessun commento:

Posta un commento