mercoledì 9 maggio 2018

STASERA BRINDISI AFFRONTERA' CANTU' PER ONOR DI FIRMA, MA SENZA REGALAR NULLA ALL'AVVERSARIO

Nella foto, Donta Smith va a schiacciare a canestro contro Pesaro

Sarà del tutto diversa l'immagine che l'Happy Casa Brindisi fornirà di sè questa sera nel palasport canturino, soprattutto perchè essa potrà affrontare quest'ultimo impegno di campionato tranquilla e libera da ogni preoccupazione di classifica. Come è ormai noto, infatti, in seguito alla vittoria di domenica scorsa sulla Grissin Bon di Reggio Emilia, la squadra brindisina è matematicamente salva, lasciando a Pesaro e a Capo d'Orlando l'incombenza di stabilire quale delle due dovrà retrocedere nel campionato inferiore. Forti di questa realtà, siamo certi che Vitucci ed i suoi uomini disputeranno una partita di tutto rilievo, magari con il proposito di riscattare quella brutta sconfitta interna che essi subirono nella gara d'andata al Pentassuglia a causa di quel tiro sganciato da dieci metri dal canturino Thomas a un secondo dalla fine, che lasciò tutti con il magone in gola per una sconfitta immeritata.

domenica 6 maggio 2018

L'HAPPY CASA BRINDISI BATTE REGGIO EMILIA E CONQUISTA LA PERMANENZA IN LEGA A

Scott Suggs, MVP della vittoria su Reggio Emilia 

L'Happy Casa Brindisi batte Reggio Emilia per 75-72 e conquista l'ennesima salvezza - la settima consecutiva - che le darà la possibilità di partecipare ancora una volta al massimo campionato di Lega A. La squadra di coach Vitucci ha disputato una prestazione finalmente eccellente contro una squadra che era venuta a Brindisi per conquistare un'altra vittoria da aggiungere al buon campionato disputato quest'anno. Coach Menetti ed i suoi giocatori hanno compiuto per intero il proprio dovere senza fare regali all'avversario, ma rendendogli anzi la vita assai difficile lottando alla pari fino allo scadere del tempo di gioco. Il punteggio di 75-72 in favore di Brindisi la dice tutta sull'impegno profuso dalle due squadre. Brindisi è stata sempre in testa, non ha mai ceduto spazio all'avversario (22-17, 44-30, 60-54, 75-72 sono stati i quattro parziali di gioco), restando sempre concentrata, fino ad avere un massimo vantaggio (50-30) di venti punti nel 3° tempino, guidata splendidamente da Lydeka, Tepic e Smith. E' bastato, però, un breve sbandamento per riportare sotto nel punteggio la squadra emiliana (60-54 alla fine della 3^ frazione), che, da quel momento in poi, non ha più lasciato la presa.

sabato 21 aprile 2018

DOMANI BRINDISI GIOCHERA' PER LA SALVEZZA, CREMONA PER I PLAYOFF

Nella foto, Scott Suggs va a schiacciare contro Capo d'Orlando

Nel pomeriggio di domani, con inizio alle ore 17,30, Happy Casa Brindisi e Vanoli Cremona si affronteranno sul parquet del Pala Pentassuglia. Per Brindisi, tuttavia, non si tratterà di una semplice gara di campionato, esattamente la 27^ giornata. In palio ci sarà ben altro che la conquista di due punti, due dei tanti che regalano di solito la vittoria a una delle due squadre. Se questo discorso semplicistico potrà valer comodamente per Cremona, che vorrà conquistare i due punti per puntare sempre più alla qualificazione per i playoff, per Brindisi esso non potrà bastare. In questo confronto, che si prevede durissimo, Brindisi si giocherà la 2^ chance delle quattro che aveva a sua disposizione per conquistare la salvezza con tre turni d'anticipo. La prima, coach Vitucci ed i suoi giocatori se la sono giocata stupidamente disputando una delle peggiori prestazioni di tutto il campionato e favorendo il ritorno in gioco di Capo d'Orlando.

sabato 7 aprile 2018

L'HAPPY CASA BRINDISI DOMANI SERA PROVERA' A VINCERE, MA TRENTO IN CASA SUA E' PRESSOCHE' IMBATTIBILE

Nella foto, Scott Suggs schiaccia contro Sassari

Domani sera, nella trasferta di Trento, la Happy Casa Brindisi potrà affrontare con maggiore tranquillità l'avversario di turno della 25^ giornata. Questa serenità d'animo le verrà fuori dalla circostanza favorevole regalatale dalla vittoria di domenica scorsa sulla Dinamo Sassari. Grazie a quei due punti davvero preziosi, Brindisi ha messo nel carniere un bottino ricchissimo che l'ha resa pressochè salva da qualsiasi rischio di retrocessione. Infatti, oltre ai sei punti in più in classifica, la società bianco-azzurra potrà far valere su Pesaro e Orlandina anche il migliore quoziente-canestri nello scontro diretto, valido per la classifica avulsa nel caso di arrivo a parità di punti.
D'altro canto,  contro la Dolomiti Trento, avversaria di tutto rispetto, che punta ad una classifica decisamente migliore, Brindisi non ha la necessità assoluta di dover vincere. Importante sarà restare in gara per quanto più tempo possibile e giocarsi quelle poche carte per puntare se non proprio alla vittoria, per lo meno a fare la sua bella figura al cospetto di una "grande" del campionato.

sabato 31 marzo 2018

BRINDISI VINCE AL SUPPLEMENTARE, SOTTOMETTENDO CON AUTORITA' UN SASSARI INDOMITO

Nella foto, Milenko Tepic tira contro Milano

Brindisi supera brillantemente l'ostacolo-Sassari (105-98) e si porta a casa una vittoria magistrale, meravigliosa, che potrà valere, da sola, quasi certamente, la salvezza e la permanenza nel massimo campionato. Sembrava non dover mai finire questo confronto, durissimo, avvincente, sempre incerto, con Brindisi che aveva impiegato grande sacrificio nei tempi regolamentari, in particolare nei primi trenta minuti, quando aveva chiuso prima sul 23-21, poi sul 48-38 e, infine, sul 66-60. E' stato a questo punto che Sassari è venuta decisamente fuori e ha conquistato la ribalta, con un ultimo quarto da 27 punti contro i 21 di Brindisi, spinta dalla forza di Planinic, di Stipcevic e di Bostic. Brindisi, però, non si è persa d'animo e, spinta dal tifo incessante del Pentassuglia, è riuscita nell'intento di impattare il risultato sull'87 pari. Decisivi sono stati, poi, i due canestri di Donta Smith e di Mesicek, che hanno consentito il sorpasso decisivo (100-98).

venerdì 30 marzo 2018

SASSARI HA DIECI PUNTI IN PIU' IN CLASSIFICA, MA BRINDISI VUOLE FORTEMENTE QUESTA VITTORIA

Nella foto, Lydeka si prepara in difesa a bloccare l'entrata del bresciano Michele Vitali

Alle ore 20,30 di domani sera Brindisi e Sassari scenderanno sul parquet del palasport Elio Pentassuglia nell'ambito della 24^ giornata di campionato. L'anticipo delle partite era doveroso, per dar modo a tutto l'ambiente del basket nazionale di vivere per intero nel clima familiare la giornata di Pasqua. Intanto, però, Brindisi e Sassari vivranno emozioni a non finire insieme al pubblico, in virtù della tradizione che ha visto in passato queste due squadre darsi battaglia acerrima fin da quando erano entrambe in campionati inferiori, forti di una rivalità sempre crescente.
Il campionato di quest'anno ha visto Sassari esprimersi compiutamente, tanto che la squadra sarda è avanti di dieci punti rispetto a Brindisi (24-14). La società è riuscita ad allestire fin da subito una squadra solida, forte e completa, a differenza di Brindisi, che ha avuto e continua ancora ad avere problemi di scelte, con giocatori che sono andati e venuti fino agli ultimi arrivi di Smith, Lydeka e, per ultimo, di Jannuzzi.

sabato 24 marzo 2018

LA VIRTUS BOLOGNA E' UN OSSO DURO PER BRINDISI, MA IN QUESTO CAMPIONATO TUTTO PUO' SUCCEDERE

Nella foto, Donta Smith, l'uomo-squadra di Brindisi

Alle ore 17 di domani il PalaDozza bolognese tornerà a vibrare di passione cestistica e di tifo ruggente alimentato dalle opposte tifoserie della Virtus Segafredo Bologna e della Happy Casa New Basket Brindisi. Entrambe le squadre arrivano a questo appuntamento gratificate da una vittoria significativa e importante: la Virtus, uscita indenne nella trasferta bresciana contro la Germani, squadra-rivelazione del campionato; la New Basket, risultata vincente nello scontro diretto con la Vuelle Pesaro per la salvezza e la permanenza in serie A. Insomma, due formazioni in buona salute, che domani si daranno aspra battaglia nel tempio del basket bolognese. Soltanto una volta Brindisi è uscita vittoriosa dal confronto con la squadra petroniana, evento che risale a qualche anno fa. Del resto, la Virtus risulta da sempre una delle società-leader del massimo campionato (la classifica attuale la vede situata al 5° posto), mentre Brindisi ha perseguito da sempre obiettivi e propositi di sopravvivenza in serie A.